headerphoto

Novità sugli appalti ULTIMI 30 GIORNI

  • DECRETO SEMPLIFICAZIONI CONVERTITO IN LEGGE (21 – 30 – 32.2 – 32.8 – 34 – 36.2 – 37 – 38 – 42 – 54 - 60.3 – 61.6 – 62.5 – 63 - 74.2 – 74.3 – 79.2 – 93 - 97.2 – 97.2BIS – 97.2TER – 107 – 108.3 – 108.4 – 157.2 – 162)
    NORMATIVA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Pubblicata in gazzetta la legge di conversione del dl 76/2020 (decreto semplificazioni) recante «misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale.», in vigore dal 15/09/2020.
  • IRREGOLARITA’ OFFERTA TECNICA – DIVIETO DI SOCCORSO ISTRUTTORIO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Nel caso di irregolarità dell’offerta tecnica, è vietato procedere al soccorso istruttorio.
  • PREZZO OFFERTA PARI A ZERO - EFFETTI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Un'offerta al prezzo di eur 0 non può automaticamente essere respinta, ma può essere qualificata come offerta anormalmente bassa, ai sensi dell'articolo 69 della direttiva 2014/24. All'offerente vanno chieste spiegazioni in merito all'importo dell'offerta.
  • CONSORZIO STABILE ED IMPRESA CONSORZIATA – PARTECIPAZIONE CONGIUNTA – LIMITI (48.7)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Il consorzio stabile e un’impresa facente parte del consorzio, che non risulti espressamente indicata come esecutrice dell’appalto, possono partecipare congiuntamente alla medesima procedura di affidamento.
  • GIUDIZIO SULL'ANOMALIA DELLE OFFERTE – É AMPIAMENTE DISCREZIONALE – MOTIVAZIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’amministrazione deve fornire una motivazione approfondita solo nel caso in cui rintenga l’offerta anomala, non anche qualora ritenga che l’offerta non sia anomala.
  • FALSITÀ DI INFORMAZIONI RESE DAL CONCORRENTE –FATTISPECIE DI CUI ALL’ART. 80, C.5, LETT. C-BIS) E F-BIS) (80.5.C)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La falsità di informazioni rese dall’operatore economico partecipante a procedure di affidamento di contratti pubblici è riconducibile all’ipotesi prevista dalla lettera c-bis dell’art. 80, comma 5 e la stazione appaltante è tenuta a svolgere la valutazione di integrità e affidabilità del concorrente, ai sensi della medesima disposizione, senza alcun automatismo espulsivo.
Pagina: 1 di 1

Quesiti ULTIMI 30 GIORNI

  • ANTICIPAZIONE DEL PREZZO POST DECRETO RILANCIO
     
    Spett.le Servizio, chiedo un Vs. parere in merito all’istituto dell’anticipazione del prezzo. L’art. 207 del DL. 34 del 20 maggio 2020 prevede che “l'importo dell'anticipazione prevista dall'articolo 35, comma 18, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, può essere incrementato fino al 30 per cento, dell’importo di contratto. Si chiede un parere su come si debba inteso questo incremento, attesa la ratio della norma: 1) per un importo complessivo massimo del 30% di anticipazione da erogare; 2) oppure che dal valore del 20% previsto dall'articolo 35, del d.lgs. n. 50/2016 l’amministrazione può decidere di aumentare fino ad un ulteriore 30%, potendo anche arrivare ad un 50% ( caso che rimarrà di rara applicazione credo) di anticipazione?. Sperando di essere riuscito ad esporre con chiarezza porgo distinti saluti.
  • ACQUISIZIONE SMART CIG
     
    Gentile Esperto, alla luce delle novità introdotte dal DL 76/2020, che ha modificato le soglie per gli affidamenti diretti da 40.000 a 150.000 euro, si può ritenere, nel silenzio del Legislatore e dell'ANAC, che lo SMART CIG vada richiesto per le procedure di affidamento fino a 150.000 euro, mentre il CIG in modalità SIMOG per importi pari o superiori a 150.000 euro? Grazie
  • APPALTO A MISURA
     
    Chiedo un vs. parere : In un appalto di lavori a misura con offerta a prezzi unitari (Lista) l’offerta deve essere corredata a pena di inamissibilità da qualche dichiarazione ? Grazie!
  • MANCATO PAGAMENTO CONTRIBUTO ANAC - ETEROINTEGRAZIONE BANDO - SOCCORSO ISTRUTTORIO
     
    Gentile esperto, vorremmo esporle un quesito su una materia oggetto di vari interventi giurisprudenziali: l'esclusione automatica in casa di mancato versamento del contributo anac da parte dell'operatore economico entro i termini di presentazione dell'offerta e indicati nel bando di gara. Abbiamo letto di un importante intervento della giurisprudenza comunitaria che indica la possibilità di ricorrere all'istituto del soccorso istruttorio qualora a fronte del mancato versamento di contributo anac non sia espressamente indicata l'esclusione automatica nel discipliare di gara, rifacendosi ai principi di proporzionalità e tassatività delle cause di esclusione. Vorremmo una vostra conferma di questo orientamento e chiedervi come consigliate di muoversi in merito alla redazione del disciplinare di gara e di un eventuale precisa dicitura che possa evitare eventuali ricorsi a seguito di esclusione dell'operatore economico a fronte del mancato versamento del contributo. Nel nostro disciplinare viene richiesto il versamento del contributo entro il termine di presentazione dell'offerta ma senza la dicitura "a pena di eslusione" in quanto lo si è considerato implicitamente una condizione di ammissibilità dell'offerta così come previsto dalla legge e da circolari anac.
  • QUALIFICAZIONE IN MATERIA DI LAVORI
     
    In un appalto di lavori sono presenti due categorie scorporabili a qualificazione non obbligatoria superiori a 150.000 euro, pertanto nel bando di gara si prevede che queste sono eseguibili dal concorrente anche senza qualificazione, con subappalto facoltativo. Sorge il dubbio : per l’esecuzione diretta di tale opere il concorrente deve possedere la qualificazione nella categoria prevalente (OG1) per classifica adeguata anche all’importo di tali opere appartenenti a categorie (os6-Os7) a qualificazione non obbligatoria?
Pagina: 1 di 1