headerphoto

Novità sugli appalti ULTIMI 30 GIORNI

  • COSTI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE - ILLEGITTIMA ESCLUSIONE
    GIURISPRUDENZA 
    La quantificazione dei costi della sicurezza aziendali assume rilievo ai fini del giudizio di anomalia, non risolvendosi in causa di esclusione dalla gara la loro mancata indicazione, ma incidendo sulla valutazione della congruità dell’offerta.
  • RELAZIONE SULL’ATTIVITÀ ANAC DEL 2016
    PRASSI 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Relazione sull’attività Anac del 2016
  • INTERESSE AD IMPUGNARE L’AMMISSIONE DI UN CONCORRENTE – SPECIFICAZIONE DELLE PARTI DEL SERVIZIO IN TERMINI PERCENTUALI DI ESECUZIONE ASCRITTE A CIASCUNA IMPRESA RAGGRUPPANDA (48.4)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse il ricorso proposto contro l'ammissione dei concorrenti alla gara da parte di un operatore che, all’esito dell’espletamento della gara stessa, risulta collocato in posizione inferiore alla seconda.
  • REFERENZE BANCARIE - DEFINIZIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Le referenze bancarie devono riferire sulla qualità dei rapporti in atto con le società, per le quali le referenze sono richieste, quali la correttezza e la puntualità di queste nell'adempimento degli impegni assunti con l'istituto, l'assenza di situazioni passive con lo stesso istituto o con altri soggetti, sempre che tali situazioni siano desumibili dai movimenti bancari o da altre informazioni in loro possesso.
  • MANCATA INDICAZIONE ONERI DI SICUREZZA AZIENDALI - SOCCORSO ISTRUTTORIO SOLO SE NON VI È ESPRESSA RICHIESTA DI INDICAZIONE NEL BANDO (95.10)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    In ipotesi di mancata indicazione nell'offerta degli oneri di sicurezza aziendali potrà concedersi il soccorso istruttorio solo nelle ipotesi in cui detto onere di indicazione separata dei costi della sicurezza non fosse contemplato nella legge di gara.
  • PROCEDURA EX ART. 36, II CO, LET.C E APPLICAZIONE DEL CRITERIO DEL PREZZO PIU' BASSO (95.4.a)
    PRASSI 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Articolo 95, comma 4, codice dei contratti pubblici. Utilizzo della procedura di cui all'articolo 36 comma 2, lettera c) e applicazione del criterio del prezzo più basso. Richiesta di parere del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
  • PROCEDURA ELETTRONICA - OFFERTA CONTENUTA IN FILE ILLEGGIBILE – ESCLUSIONE - LEGITTIMITÀ
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Nel caso di procedura elettronica, difettando l’offerta economica di sottoscrizione in conseguenza della corruzione del “file” contenente la dichiarazione della stessa, la Stazione appaltante deve escludere l’offerta.
Pagina: 1 di 1

Quesiti ULTIMI 30 GIORNI

  • Varianti in sede di offerta art. 95
     
    Gentile Esperto, vorrei un chiarimento sulla portata del nuovo comma 14bis dell'art. 95 del Codice, introdotto dal decreto correttivo 2017. In particolare, il comma in oggetto inibisce l'attribuzione di punteggio alle opere aggiuntive intese come varianti rispetto al progetto a base di gara oppure ad eventuali opzioni (p. es. costo del contratto di manutenzione post-garanzia previsto dagli atti di gara come opzione eventuale - e non a base di gara - rispetto all'acquisto di un'attrezzatura?). Grazie
  • Obbligatorietà ricorso al Mepa
     
    Si intende procedere ad un affidamento di una fornitura in favore del concessionario che gestisce il servizio idrico integrato. Si chiede un riscontro sulla necessità, o meno, di rispettare le disposizioni di cui all'art. 1, comma 450, della L. 296 del 2006, le quali prevedono, per gli acquisti di beni e servizi di importo pari o superiore a 1.000 euro e al di sotto della soglia di rilievo comunitario, il ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione di cui all'articolo 328, comma 1, del regolamento di cui al d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207.
  • Calcolo costo manodopera nei servizi sotto 40.000 euro e di natura intellettuale
     
    Si chiede se con riferimento agli affidamenti di importo inferiore ad € 40.000 per i quali si proceda tramite indagine di mercato ovvero per i servizi di natura intellettuale per i quali non risultano applicabili le tariffe professionali (es. erogazione di corsi di formazione), sussista o meno l'obbligo per la Stazione Appaltante di individuare nei documenti posti a base di gara i costi della manodopera. In caso di risposta affermativa, quale parametro può essere utilizzato? Grazie
  •  
    Con riferimento ad un contratto di appalto di manutenzione ordinaria di lavori, formalizzato in vigenza del previdente Codice dei contratti, si chiede un conforto, in primo luogo, in merito alla corretta applicazione del RD 2440/23 art. 11 (abrogato dal DLGS 50/16), laddove necessiti un'estensione del contratto (sesto quinto). La natura dell'appalto (manut. ordinaria PRIVA quindi di progettazione a monte) si ritiene renda di fatto inapplicabile il regime delle varianti, sorge però la difficoltà di gestire il CIG laddove l'estensione del quinto non sia stata originariamente prevista nella determinazione del valore della gara; è pensabile l'acquisizione di un nuovo CIG a fronte della suesposta esigenza? altre soluzioni possibili? GRAZIE
Pagina: 1 di 1