headerphoto

Novità sugli appalti ULTIMI 30 GIORNI

  • DISPOSIZIONI URGENTI DI SOSTEGNO E SEMPLIFICAZIONE PER LE IMPRESE E LA PA - MODIFICHE ALL'ART. 80 COMMA 5 LETT. C) DEL D.LGS. 50/2016 (80.5.C)
    NORMATIVA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Pubblicate le disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione, in vigore dal 15/12/2018. Apportate modifiche in tema di appalti pubblici mediante la sostituzione della lettera c) dell'art. 80 comma 5 del d.Lgs. 50/2016 sull'illecito professionale.
  • REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA - REGOLARIZZAZIONE POSTUMA ANCHE PER IRREGOLARITÀ DELLA IMPRESA AUSILIARIA - ESCLUSA (80.4 – 80.6)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Requisiti generali - regolarità contributiva - possibilità della regolarizzazione postuma anche per il caso della irregolarità contributiva della impresa ausiliaria - va esclusa
  • PRESTAZIONI NON SUBAPPALTO - LIMITATE AD ATTIVITÀ SUSSIDIARIE E SECONDARIE RISPETTO ALL'OGGETTO DELL'APPALTO (105.3.CBIS)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Le prestazioni che non si configurano come subappalto ai sensi dell’art. 105 comma 3 lett. C- bis, rese in favore dei soggetti affidatari in forza di contratti continuativi di cooperazione, servizio e/o fornitura sottoscritti in epoca anteriore alla indizione della procedura finalizzata alla aggiudicazione dell’appalto, devono essere limitate ad attività sussidiarie e secondarie rispetto a quelle propriamente rientranti nell'oggetto dell'appalto.
  • REQUISITI GENERALI - SENTENZE DI CONDANNA – ESPONENTI AZIENDALI - LEGITTIMA CAUSA DI ESCLUSIONE (80.5 – 80.5.FBIS)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’omessa dichiarazione di precedenti sentenze di condanna, riportate da esponenti aziendali, costituisce legittima causa di esclusione dell’impresa da una gara ad evidenza pubblica, ai sensi dell’art. 80, comma 5, lett. C, f-bis, del d.Lgs. N. 50 del 2016
  • IMPRESA CONCESSIONARIA – TRASPORTO PUBBLICO – DOMANDA DI ADEGUAMENTO CONTRIBUTI – GIUDICE ORDINARIO
    PRASSI 
    CONCESSIONE SERVIZI
    La domanda, avanzata da un'impresa concessionaria di servizi di trasporto pubblico, di adeguamento dei contributi dovuti dall'ente territoriale, in osservanza degli operanti criteri legali di derivazione comunitaria, é assoggettata alla giurisdizione del giudice ordinario.
  • SUBAPPALTO O SUBAFFIDAMENTO – PRESTAZIONE A BENEFICIO DEL COMMITTENTE O FORNITURA DI BENE PER PRODUZIONE APPALTATORE (105.2)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’affidamento a terzi dell’esecuzione di test strumentali ai beni forniti costituisce subfornitura, posto che l’apporto del subfornitore si inserisce nel complesso del processo produttivo dell’appaltatore.
  • SENTENZA DI PATTEGGIAMENTO - ART. 445, COMMA 1-BIS, CPP - EQUIPARAZIONE A CONDANNA ORDINARIA – OBBLIGO DICHIARATIVO (80.1)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’art. 445, comma 1-bis, cod. Proc. Pen. Pone una equiparazione della sentenza di patteggiamento ad una ordinaria di condanna, rilevante agli effetti penali (come ad esempio per la recidiva o la continuazione nel reato).
  • GARA PUBBLICA – TERMINA CON AGGIUDICAZIONE – EVENTI SUCCESSIVI – GIURISDIZIONE ORDINARIA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    La sottoscrizione del contratto determina il passaggio dalla fase amministrativa preordinata alla scelta del contraente, disciplinata dalle regole dell'evidenza pubblica, a quella privatistica attinente all'esecuzione dell'appalto, sottoposta alle norme di diritto comune ed alla giurisdizione del giudice ordinario.
  • ATI – OMISSIONE DOCUMENTAZIONE MANDANTE - NO SOCCORSO ISTRUTTORIO MA ESCLUSIONE (83.9)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’appaltatore che non ha allegato la propria domanda di partecipazione (né i documenti amministrativi correlati) deve essere escluso dalla procedura di gara non potendo la stazione appaltante legittimamente azionare il soccorso istruttorio integrativo (comma 9 dell’articolo 83 del codice) a pena dell’alterazione della par condicio tra i competitori.
  • SPENDING REVIEW – OBBLIGO DI RICORSO AGLI STRUMENTI DI CONSIP – INAPPLICABILITÀ A PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    La corte costituzionale ha sancito l’inapplicabilità dell’art. 1, comma 548, della l. n. 208/2015 nelle province autonome di Trento e Bolzano, relativamente all’obbligo di avvalersi di Consip.
Pagina: 1 di 3

Quesiti ULTIMI 30 GIORNI

  • commissione giudicatrice - membri interni - iscrizione albo - natura discrezionale
     
    Alla luce di quanto disposto dalla Linee guida ANAC nr. 5 e con riferimento al comunicato del Presidente dell'ANAC del 18 luglio 2018, stante l'entrata a regime dal prossimo 15 gennaio 2019 dell'Albo nazionale obbligatorio dei Commissari di gara, si chiede se l'iscrizione in tale albo sia obbligatoria o discrezionale per i dirigente/funzionari pubblici. Nel caso in cui nessuno tra questi soggetti volesse procedere con l'iscrizione, la stazione appaltante avrebbe l'obbligo di ricorrere a soli commissari esterni anche nel caso di procedure ove il ricorso a soggetti esterni è obbligatorio per l’individuazione del solo presidente della Commissione? Grazie per l'attenzione
  • affidamento servizi vulnerabilità sismica
     
    Gara per l'affidamento dei servizi di verifica di vulnerabilità sismica (comprensivi di rilievi, indagini strutturali, prove in situ e di laboratorio ma con esclusione della relazione geologica e di indagini geognostiche). Premesso che non trattasi a rigore di una gara di progettazione (vedi anche delibera ANAC 1336/2017) e che la lex specialis non richiede la presenza del geologo (in quanto la predisposizione della relazione geologica non viene affidata nell'ambito del procedimento di cui trattasi) si chiede un vostro parere in merito alla necessità che la lex specialis preveda: 1) Per i raggruppamenti temporanei, come condizione di partecipazione la presenza, quale progettista, di almeno un giovane professionista ai sensi dell’art. 4 del d.m. 263/2016; 2) l'indicazione in fase di gara del nominativo della persona fisica incaricata dell’integrazione tra le prestazioni specialistiche. Nel ringraziare si porgono cordiali saluti
  • Diniego accesso agli atti - segreti tecnici e commerciali
     
    A seguito di avvenuta aggiudicazione di procedura negoziata senza bando, è' possibile rilasciare alla seconda ditta migliore offerente copia dell'offerta tecnica dell'aggiudicataria tenuto conto che la stessa ha posto divieto per tutela di diritti di proPrietà intellettuale. E' sufficiente per il rilascio di detta documentazione la sola dichiarazione della 2 ditta a voler procedere giudizialmente in difesa dei propri interessi o è necessario anche dimostrazione documentale in tal senso?.
  • Errore progettuale
     
    Nel caso di affidamento di servizi di progettazione con applicazione del d.lgs. 163/2006 ,a fronte dei quali è stato fatto modificare più volte il progetto al professionista incaricato, e che il progetto , in fase di esecuzione lavori , è stato oggetto anche di successive varianti , volevamo sapere se il compenso stabilito in fase di gara, possa essere comunque integrato nel suo ammontare considerate le maggiori prestazioni richieste al professionista incaricato, non previste nella convenzione in origine stipulata.
  • subappalto - relazione geologica - attività specifica di un lavoratore autonomo
     
    Le linee guida ANAC n. 1 al paragrafo 3 "Divieto subappalto relazione geologica" chiariscono come debba garantirsi la presenza del geologo all'interno del team di progettazione. Come comportarsi nel caso in cui l'operatore economico indichi un geologo (indica il nome e il cognome) a cui affiderà la prestazione ai sensi dell'art. 105, comma 3, lett. a) del Codice "affidamento di attività specifiche a lavoratori autonomi". Nel caso in cui sia consentita questa forma di rapporto tra geologo e affidatario sarebbe consentito non indicare in sede di offerta il nominativo? Grazie per la cortese risposta..
  • Illecito professionale: contestazione in giudizio di una risoluzione contrattuale - annotazioni casellario
     
    A seguito di risoluzione per grave inadempimento abbiamo proceduto allo scorrimento della graduatoria e all'aggiudicazione all'operatore secondo in graduatoria. Abbiamo stipulato il contratto con tale secondo aggiudicatario e collaudato la fornitura. La risoluzione è stata impugnata dinanzi al giudice ordinario e dopo un esito negativo per l'operatore economico dell'istanza cautelare si sta prospettando un'ipotesi di conciliazione al fine di non continuare la causa medesima. Qualora si pervenga ad una conciliazione siamo tenuti ad effettuare una segnalazione all'Anac?? Leggendo le linee guida n° 6 ed in particolare il punto 4-1 let b) sembra che tale obbligo sussista solo qualora la risoluzione sia confermata con provvedimento esecutivo all'esito del giudizio. Nel caso di conciliazione tale fattispecie non sembra concretarsi. Si ringrazia per il gentile supporto e si rappresenta che la risposta la quesito ha carattere di urgenza Grazie infinite
Pagina: 1 di 1