headerphoto

Novità sugli appalti ULTIMI 30 GIORNI

  • RITARDO PAGAMENTI NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI - SAGGIO INTERESSE
    PRASSI 
    FORNITURE SERVIZI
    Per il periodo 1° luglio-31 dicembre 2019 il tasso di riferimento é pari allo 0 per cento.
  • APPALTI ESCLUSI E PUBBLICITA’ SEDUTE DI GARA (4 – 17.A)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Per tutti i contratti pubblici esclusi, l’omessa pubblicità delle sedute di gara costituisce non una mera mancanza formale, ma una violazione sostanziale, che invalida la procedura.
  • AVVALIMENTO- PIENA RESPONSABILITÀ SOLIDALE TRA CONCORRENTE E AUSILIARIA NEI CONFRONTI DELLA STAZIONE APPALTANTE IN RELAZIONE A TUTTE LE PRESTAZIONI CONTRATTUALI (89.5)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La mancata specificazione nel contratto di avvalimento delle risorse messe a disposizione per l’esecuzione del medesimo, determina la violazione dell’art. 89, comma 5 del codice sulla piena responsabilità solidale tra concorrente e ausiliaria nei confronti della stazione appaltante.
  • LEGITTIMA LA MODIFICA DEI COSTI DELLA MANODOPERA IN FASE DI VERIFICA DELL’ANOMALIA DELL’OFFERTA (95.10)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    E’ consentito nell’ambito del procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta il ricalcolo in riduzione del costo del lavoro fermo restando il rispetto della la normativa stabilita in sede di contrattazione collettiva nonché l’immodificabilità del ribasso offerto.
  • OFFERTE PARI A ZERO – RATIO (97.3)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La ratio del disciplinare di gara che non ammette offerte pari a zero deve essere individuata o nella inattendibilità di una offerta che non preveda alcun utile per l’operatore economico ovvero nella impossibilità di applicare la formula matematica eventualmente prevista.
  • SOTTOSCRIZIONE PROGETTO OPERE NON CIVILI – SOLO INGEGNERI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Le progettazioni tecniche che non attengano all’edilizia civile rientrano nell’ambito delle competenze dei soli ingegneri, mentre la progettazione attinente l’edilizia civile può essere svolta anche dagli architetti.
  • CONTRATTI CONTINUATIVI DI COOPERAZIONE: UN ESEMPIO NEI SERVIZI DI RISTORAZIONE (105.3.C-BIS)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Qualora l’oggetto espresso dell’appalto sia unicamente quello della produzione dei pasti per il servizio di ristorazione, le prestazione di analisi chimiche e di disinfestazione appaiono di carattere complementare ed aggiuntivo e possono essere provate mediante accordi quadro sottoscritti in epoca anteriore all’indizione della gara.
  • GARA SUDDIVISA IN LOTTI - NON È UN OBBLIGO INDEROGABILE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Nell’ambito sanitario il tema della suddivisione degli appalti in lotti risente del rapporto dialettico con l’obbligo legale di fare ricorso ad acquisiti centralizzati
  • IMPUGNAZIONE DA PARTE DI SOGGETTO NON PARTECIPANTE ALLA GARA – INAMMISSIBILITÀ.
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    È inammissibile l’impugnazione dell’atto di aggiudicazione di una gara senza tuttavia che la ricorrente avesse partecipato alla stessa.
  • NUOVO CALCOLO DELL’ANOMALIA – PRECISAZIONI (97.2.D)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    In base all’art. 97 c. 2 lett. D) del d.Lgs. N. 50/2016 secondo cui, “la soglia calcolata alla lettera c) è decrementata di un valore percentuale”, il significato letterale del termine “decrementare” si riferisce all’operazione matematica della “sottrazione”, mentre l’espressione “valore percentuale” va riferita alla grandezza numerica oggetto di sottrazione.
Pagina: 1 di 3

Quesiti ULTIMI 30 GIORNI

  • procedura negoziata ed affidamento diretto
     
    Si chiede se sia possibile interpretare l’affidamento diretto di cui all’art. 36, c. 2, lett. b), D.Lgs. 50/2016 - in analogia a quello di cui alla lett. a) dello stesso comma e in un’ottica di semplificazione - nel senso di richiedere agli OE invitati di presentare tutta la documentazione (amministrativa, offerta tecnica e offerta economica) in un’unica busta telematica, prefissando ex c. 9-bis, art. 36 i criteri e i punteggi per ciascun elemento tecnico-economico oggetto di valutazione, la quale sarà effettuata direttamente dai competenti uffici della stazione appaltante, con giudizi e punteggi motivati da riportarsi in apposito verbale. Oppure se, pur avendo usato il nomen iuris di affidamento diretto, che innova la precedente formulazione della stessa disposizione, la si debba pur sempre considerare come una vera e propria procedura negoziata con la piena applicazione delle regole sue proprie (buste separate, nomina di una commissione giudicatrice, verifica congruità dell’offerta ecc.).
  • obbligo ricorso al MePa - valutazione offerta sotto soglia
     
    Quest’ufficio deve affidare il servizio di pulizia del Campo Sportivo Comunale per un importo di circa € 9.000,00. Ai sensi dell’art. 36 comma 2 lettera a) si può procedere all’affidamento diretto. Si chiede parere circa la legittimità di un affidamento diretto “puro” al di fuori del Mepa. Volendo, invece, procedere ad un confronto concorrenziale a mezzo RDO sul Me.Pa si chiede, alla luce delle ultime modifiche legislative intervenute, se è possibile applicare il criterio del minor prezzo oppure, trattandosi di servizio ad alta intensità di manodopera, esiste l’obbligo di applicare il criterio dell’OEPV. Grazie
  • affidamento contratti sotto soglia comunitaria
     
    IN RAGIONE DELLE MODIFICHE APPORTATE AL D. LGS. 50/2016 DAL D.L. 32/2019 CONVERTITO IN L. 55/2019 CON MODIFICAZIONI, SI CHIEDE CORTESE CONFERMA CIRCA LA POSSIBILITA’ PER LE STAZIONI APPALTANTI DI PROCEDERE ANCORA CON L’ESPLETAMENTO DI PROCEDURE NEGOZIATE EX ART. 36, PUNTO 2, LETTERA B PER ACQUISIZIONI DI BENI E SERVIZI DA AGGIUDICARSI CON IL CRITERIO DELL’OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU’ VANTAGGIOSA. QUANTO SOPRA TENUTO CONTO DEL FATTO CHE, ANCORCHE’ LA PROCEDURA NEGOZIATA RISULTI TERMINOLOGICAMENTE CASSATA DALLE MODIFICHE APPORTATE ALL’ART. 36 COMMA 2 LETTERA B, IN ALTRI ARTICOLI DEL CODICE IL RICORSO A TALE PROCEDURA NON SEMBRA PRECLUSO IN ASSOLUTO (ES. ART. 32 C. 14; ART. 105 C. 20 DEL D.LGS. 50/2016 E SS.MM.). GRAZIE PER IL CORTESE RISCONTRO
Pagina: 1 di 1