headerphoto

Novità sugli appalti di dicembre 2017

  • GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI - "ALTRE SANZIONI" (80.5.C)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE PROGETTAZIONI
    Relativamente alle “altre sanzioni”, tra cui anche le penali contrattuali, devono soddisfare, per poter efficacemente integrare la tipizzazione legislativa il requisito della definitività o conferma giurisdizionale.
  • REQUISITI TECNICI - CERTIFICATO DI ESECUZIONE LAVORI - NECESSARIO PER ESSERE AMMESSO (86.5)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’impresa che alla data di presentazione della domanda ha contabilizzato i lavori, ma non ottenuto ancora il certificato di esecuzione dei lavori, non è da considerare in possesso del requisito richiesto dal bando, per cui non può essere ammessa alla procedura.
  • GLOBAL SERVICE - UNICITA’ DELLA CAUSA - LEGITTIMITA’ ACCORPAMENTO PLURALITA’ DI PRESTAZIONI
    GIURISPRUDENZA 
    SERVIZI
    La scelta da parte dell’amministrazione del global service non si pone in contrasto col principio, comunitario e nazionale, di tutela della concorrenza, nonché con quello del libero accesso alle gare, ogniqualvolta venga individuato l’oggetto dell’appalto in modo che ne risultino valorizzati gli aspetti della gestione, e del risultato da ottenersi mediante la gestione.
  • ONERI DELLA SICUREZZA INTERNI - OMESSA INDICAZIONE SEPARATA - NO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Anche se la documentazione di gara faccia solo un riferimento anche molto generico ai costi relativi alla sicurezza, l'eventuale richiamo all'art. 87, comma 4, del d.Lgs. N. 163/2016 onera sempre la concorrente, quale operatore professionale del settore, ad una diligente verifica del testo di tale norma e dell'interpretazione da darvi con la conseguenza che l'eventuale omessa indicazione di tali costi costituisce un errore non scusabile e sanzionabile con l'esclusione.
  • NOTIFICA TELEMATICA RICORSO - VALIDA SOLO PEC INSERITA REGISTRO DEL MINISTERO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Per la notifica telematica di un atto processuale ad una amministrazione pubblica non può utilizzarsi qualunque indirizzo pec, ma solo quello inserito nell'apposito registro tenuto dal ministero della giustizia.
  • PRINCIPIO DI ROTAZIONE- NON HA CARATTERE ASSOLUTO MA RELATIVO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L'applicazione in termini assoluti del principio di rotazione limiterebbe eccessivamente la discrezionalità dell'ente appaltante, che non sarebbe più nelle condizioni di scegliere liberamente chi invitare alla gara, costituiendo nel contempo una preclusione per l'aggiudicatario uscente, superabile solo in presenza di circostanze eccezionali.
  • VARIANTI IN CORSO D'OPERA - SOLO SE CONTRATTO EFFICACE E IN CORSO DI VALIDITÀ (106.12)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’articolo 106 sulle varianti si applica solo se il contratto è efficace e in corso di validità.
  • RITIRO AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA - NON RIENTRA TRA GLI ATTI DI AUTOTUTELA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L'aggiudicazione provvisoria è un atto endoprocedimentale, per il quale il provvedimento di ritiro non soggiace alla disciplina dettata per gli atti di autotutela.
  • DICHIARAZIONE FALSA O INCOMPLETA – NON PUÒ ESSERE “SANATA” RICORRENDO ALLA CATEGORIA DEL “FALSO INNOCUO”
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    La completezza delle dichiarazioni è già di per sé un valore da perseguire perché consente la celere decisione in ordine all'ammissione dell'operatore economico alla gara per cui una dichiarazione inaffidabile (perché falsa o incompleta) non può essere “sanata” ricorrendo alla categoria del “falso innocuo”.
  • OFFERTE ANOMALE - SCELTA DELL’AMMINISTRAZIONE DI ATTIVARE IL PROCEDIMENTO DI VERIFICA DELL’ANOMALIA DELL’OFFERTA - AMPIAMENTE DISCREZIONALE E PUÒ ESSERE SINDACATA SOLO IN CASO DI MACROSCOPICA IRRAGIONEVOLEZZA O DI DECISIVO ERRORE DI FATTO (97.1)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Laddove ci si trovi al di fuori di un’ipotesi di verifica dell’anomalia “dovuta”, va richiamato l’orientamento giurisprudenziale secondo cui la scelta dell’amministrazione di attivare il procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta è ampiamente discrezionale e può essere sindacata solo in caso di macroscopica irragionevolezza o di decisivo errore di fatto.
Pagina: 1 di 11

Quesiti di dicembre 2017

  • Incentivo per funzioni tecniche nei settori speciali
     
    Spett.le GAAP, premesso che la Società scrivente è una Società per Azioni, a capitale totalmente pubblico, cui possono partecipare esclusivamente gli Enti Pubblici locali presenti nella Provincia di appartenenza e che usufruiscono dei servizi prestati (servizio idrico integrato) e che coerentemente alla vigente normativa, non esiste rapporto di terzietà fra la Società e gli Enti Locali partecipanti alla stessa direttamente, ma di organica strumentalità della stessa nei confronti degli Enti medesimi che svolgono attività di coordinamento e di controllo. La Società medesima procede con gli affidamenti di Lavori, Servizi e Forniture, nel rispetto dei dettami del vigente D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. - Appalti nei settori speciali (art. 117 - Acqua) Si richiede cortesemente parere in merito a: - possibilità di riconoscimenti degli incentivi per funzioni tecniche. Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e porgo cordiali saluti.
  • Obbligo ricorso al mepa
     
    Gentile Esperto il nostro Comune vorrebbe sottoscrivere un abbonamento triennale per un servizio online, presente nella vetrina del Mepa, che sulla piattaforma di Consip viene offerto dalla casa editrice ad un prezzo maggiorato del 10% rispetto a quello che ci viene proposto dal suo agente di zona nel caso in cui dovessimo optare per l'acquisto fuori dal MePA. Precisiamo che il costo complessivo dell'abbonamento è superiore ai mille euro e che, se anche volessimo acquistarlo per Trattativa Diretta sulla citata piattaforma, ci è stato anticipato che non otterremmo il risparmio sopra indicato. Le chiediamo pertanto se, alla luce di quanto suindicato, possa ritenersi legittima la procedura di acquisto del servizio in questione per via tradizionale anziché attraverso il MePA. La ringraziamo per il Suo contributo.
  • Raggruppamento temporaneo di imprese - quota maggioritaria di esecuzione
     
    Gentile esperto, In una procedura negoziata per l'affidamento di servizi di marketing un concorrente in RTI ha dichiarato che le prestazioni saranno eseguite dalla mandataria in misura percentuale inferiore a quelle che saranno eseguite dalla mandante (40% la mandataria e 60% la mandante). A suo parere, a mente dell'art. 83, ottavo comma, del Codice, che prescrive che la mandataria deve in ogni caso possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria, il RTI va escluso dalla gara o, attenendo le prestazioni alla fase dell'esecuzione, va soltanto avvertito che la ripartizione delle prestazioni dovrà essere modificata conformemente al dettato normativo in caso di aggiudicazione? Grazie
  • Costi manodopera ed anomalia dell'offerta
     
    Buongiorno, vorrei sapere se nel caso in cui sia stata applicata l'esclusione automatica ai sensi dell'art. 97, comma 8, del D.Lgs. 50/2016, vi sia comunque l'obbligo per la stazione appaltante di verificare, prima dell'aggiudicazione, che i costi della manodopera dichiarati dal potenziale aggiudicatario, non siano inferiori ai minimi salariali retributivi indicati nelle apposite tabelle ministeriali di cui all'art. 23,comma 16, del D.Lgs.50/2016. Grazie per la cortese attenzione.
  • Indicazioni costi di sicurezza
     
    Il quesito ha ad oggetto l'applicabilità dell'art. 95 , co. 10 D.Lgs. 2016, con riferimento ad una gara per l' affidamento in cloud del servizio del sistema informativo gestionale dell'amministrazione (di fatto tramite questo sistema, anzichè installare le singole licenze sui pc degli operatori, essi lavorano collegandosi ai server del fornitore ove verranno migrati tutti i dati). A nostro avviso si tratta di un servizio intellettuale che non prevede manodopera e pertanto non sussiste l'obbligo degli operatori di indicare oneri della sicurezza e costi della manodopera. Vorremmo avere un vostro parere in merito. Grazie
  • Subappalto nelle concessioni
     
    Con riferimento alle concessioni (nel nostro caso di servizi), il subappalto è disciplinato dall'art. 174. A vostro parere è tutto subappaltabile al 100% (come parrebbe non essendo richiamato il comma 2 dell'art. 105 del Codice) o è da ritenersi che l'eventuale subappalto non possa comunque superare il 30% dell'importo complessivo del contratto (in forza del rinvio di cui al comma 2 dell'art. 164)? Grazie
Pagina: 1 di 1