headerphoto

Novità sugli appalti di aprile 2018

  • OBBLIGHI FATTURAZIONE ELETTRONICA TRA PRIVATI
    PRASSI 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Pubblicate le regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche tra privati.
  • SOCIETÀ IN HOUSE PLURIPARTECIPATA – REQUISITO DEL CONTROLLO ANALOGO CONGIUNTO (5.5)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Affinché il requisito del controllo analogo in caso di società in house pluripartecipata sia soddisfatto, occorre che le amministrazioni pubbliche in possesso di partecipazioni di minoranza possano comunque esercitare il controllo analogo in modo congiunto.
  • RISOLUZIONE PER INADEMPIMENTO DELL’AGGIUDICATARIO – RISARCIMENTO DEL DANNO – GIURISDIZIONE ORDINARIA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    La controversia relativa alla risoluzione del contratto per inadempimento dell’aggiudicatario, afferendo esclusivamente al rapporto privatistico proprio della fase esecutiva, appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario.
  • REQUISITI GENERALI – GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI - RISOLUZIONE PER INADEMPIMENTO SUB IUDICE – POSSIBILITÀ DI ESCLUDERE IL CONCORRENTE - ADEGUATA MOTIVAZIONE (80.5.C)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Anche in presenza di una risoluzione per inadempimento che si trovi sub iudice, alla stazione appaltante non è precluso applicare la causa di esclusione ex art. 80, comma 5, lett. C), d.Lgs. 50/2016, valorizzando la possibilità di dimostrare comunque “con mezzi adeguati che l'operatore economico si è reso colpevole di gravi illeciti professionali, tali da rendere dubbia la sua integrità o affidabilità”; è però necessario che la stazione appaltante dimostri e motivi adeguatamente, l’effettività, gravità e inescusabilità degli inadempimenti.
  • OMESSA INDICAZIONE DEGLI ONERI PER LA SICUREZZA - NO IMMEDIATA ESCLUSIONE (95.10)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Secondo la terza sezione del consiglio di stato ritiene che l’esclusione automatica di una impresa concorrente, nel quadro della nuova legislazione eurounitaria e nazionale, sia illegittima, se l’impresa dimostri, almeno in sede di giustificazioni, che sostanzialmente la sua offerta comprenda gli oneri per la sicurezza e che tali oneri siano congrui.
  • MANCATA O ERRATA INDICAZIONE DELLA TERNA DEI SUBAPPALTORI - SOCCORSO ISTRUTTORIO ANCHE DOPO LA SCADENZA DEI TERMINI PER LA FORMULAZIONE DELLE OFFERTE (105.6)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Ammesso il soccorso istruttorio in relazione alla mancata o errata indicazione della terna dei subappaltori, così consentendo l’indicazione, l’integrazione o la correzione della terna anche successivamente alla scadenza dei termini per la formulazione delle offerte
  • IMMEDIATA IMPUGNAZIONE AMMISSIONE O ESCLUSIONE - ANCHE NELL’IPOTESI IN CUI PERSEGUA L’INTERESSE DI POTER INCIDERE SUL CALCOLO DELLE MEDIE (95.15)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L'immodificabilità della graduatoria di cui all'articolo 95, comma 15, del codice, opera solo quando la graduatoria sia consolidata e non nelle fasi endoprocedimentali quando le esclusioni e le ammissioni sono state impugnate nei termini e nei modi previsti dall'art. 29, comma 1, del codice o sia pendente il sub-procedimento di verifica dell'offerta anomala.
  • IRREGOLARITA' CONTRIBUTIVA AUSILIARIA - SOSTITUZIONE - NO REGOLARIZZAZIONE (89.3)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’obbligo di immediata esclusione vale nel caso di irregolarità contributiva della impresa concorrente, non potendo operare nel caso di irregolarità di impresa ausiliaria della quale la concorrente intende avvalersi. In tal caso si procederà alla sostituzione della impresa ausiliaria.
  • CRITERI DI AGGIUDICAZIONE - IMPUGNAZIONE - NON CLAUSOLA IMMEDIATAMENTE LESIVA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Le clausole del bando di gara che non rivestano portata escludente (come i criteri di aggiudicazione) devono essere impugnate unitamente al provvedimento lesivo e possono essere impugnate unicamente dall'operatore economico che abbia partecipato alla gara o manifestato formalmente il proprio interesse alla procedura.
  • ONERI SICUREZZA E COSTI MANODOPERA – OBBLIGO A PENA DI ESCLUSIONE – NO SOCCORSO ISTRUTTORIO (95.10)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    È consolidato l’indirizzo giurisprudenziale secondo cui per le gare indette nella vigenza del nuovo codice dei contratti la mancata indicazione degli oneri aziendali concreta la violazione della specifica prescrizione imposta dall’articolo 95, c. 10, del codice, e la conseguente esclusione dalla gara (senza possibilità di ricorrere al soccorso istruttorio, non si intravedono ragioni sufficienti per ricondurre conseguenze differenti riconducibili alla mancata indicazione nell’offerta economica dei costi della manodopera.
Pagina: 1 di 9

Quesiti di aprile 2018

  • albo gestori ambientali - sottocategorie
     
    SALVE, IN UNA PROCEDURA DI GARA APERTA, RIFERITA AL SERVIZIO DI IGIENE URBANA, NEL BANDO DI GARA E' RICHIESTA LA SOLA CATEGORIA 1, CLASSE F, DI ISCRIZIONE ALL'ALBO NAZIONALE DEI GESTORI DEI RIFIUTI.L'ALBO HA INTRODOTTO ANCHE DELLE SOTTOCATEGORIE, DEVONO ESSERE POSSEDUTE ANCHE LE SOTTOCATEGORIE O BASTA LA CATEGORIA 1? SE C'E' LA GESTIONE DELL'ECOCENTRO E LO SPAZZAMENTO NELL'APPALTO SONO NECESSARIE LE SOTTOCATEGORIE "SPAZZAMENTO" E "D5" DA PARTE DEI PARTECIPANTI?
  • Affidamento contratti attivi
     
    Buonasera, la ns. Società deve emettere un bando per la vendita del multimateriale leggero riveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti. L'aggiudicatario quindi pagherebbe un prezzo a tonnellata determinato mediante offerta in rialzo rispetto ad un prezzo base fissato dalla Stazione appaltante. Non ci sono quindi costi per la stazione appaltante ma introiti. Da quanto sopra si chiede: - si configura un contratto di appalto e conseguentemente l'applicazione del codice dei contratti pubblici? - dobbiamo procedere a richiedere il CIG?; - l'importo che l'aggiudicatario dovrebbe versare alla stazione appaltante è pari a circa 400.000,00 euro annui (prezzo base moltiplicato per le tonnellate presunte). Importo che dovrebbe anche essere superiore visto che i partecipanti dovranno esprimere un prezzo in rialzo; - Se va richiesto il CIG va indicato un importo presunto? Se si, quale? Va versato il contributo in favore dell'ANAC? Va richiesto il PassOE e quindi di conseguenza andranno effettuate le verifiche sulla piattaforma AVCPass? Si confida in una celere risposta e si porgono cordiali saluti.
  • Illecito professionale - comunicazione al casellario
     
    Abbiamo risolto il contratto di appalto di una fornitura per grave inadempimento dell'Appaltatore ai sensi del comma 3 dell'art.108 del D.Lgs. 50/2016. La risoluzione è stata impugnata innanzi al giudice ordinario. Siamo tenuti a comunicare subito ad Anac il fatto oppure dobbiamo attendere l'esito del giudizio?
  • DGUE negli affidamenti sotto soglia comunitaria
     
    Buongiorno, avremmo bisogno di conferma del fatto che il DGUE è richiesto per le sole procedure sopra soglia europea, mentre per il sotto-soglia è facoltà della stazione appaltante richiedere dichiarazioni su propri formulari.
  • Nomina commissione aggiudicatrice - regime transitorio
     
    L’art. 77 del Codice, come modificato dal Correttivo, prevede che “i componenti la Commissione giudicatrice sono scelti fra gli esperti iscritti all'Albo istituito presso l'ANAC di cui all'articolo 78” (ad oggi non ancora istituito). Aggiunge che “La stazione appaltante può, in caso di affidamento di contratti per i servizi e le forniture di importo inferiore alle soglie di cui all'articolo 35, per i lavori di importo inferiore a un milione di euro o per quelli che non presentano particolare complessità, nominare alcuni componenti interni alla stazione appaltante, nel rispetto del principio di rotazione, escluso il Presidente.” Si chiede come comportarsi in attesa dell’istituzione dell’Albo, e precisamente se, finché l’albo non sia operativo - nelle procedure sotto soglia il Presidente della Commissione debba comunque essere esterno alla stazione appaltante - nelle procedure sopra soglia tutti i componenti debbano essere esterni. Grazie
  • variante in corso d'opera - consorzio stabile
     
    Buongiorno quale impedimento potrebbe configurarsi, a fronte della necessità di eseguire (nel contesto di un appalto di lavori affidato ad un consorzio stabile per la ristrutturazione parziale di una struttura), lavorazioni ulteriori (di importo inferiore a 40.000 euro) non comprese nel contratto principale, nell'affidarle DIRETTAMENTE a ditte consorziate (già designate per appalto di cui sopra), appartenenti al suddetto consorzio? E in caso di affidamento a ditte del medesimo consorzio NON designate? GRAZIE
  • Indicazione offerta tempo nella offerta economica - violazione lex specialis di gara
     
    In una procedura di gara, la commissione (tecnica) che valuta e attribuisce i punteggi qualitativi e quantitativi definiti nel bando di gara, istituita ai sensi dell'art. 77 del D.Lgs. 50/2016, ha riscontrato che nell'offerta tecnica "Busta B" non vi era l'offerta tempo, prevista dal bando. Il bando di gara non prevede espressamente l'esclusione, però la commissione non può valutare l'offerta tempo. La commissione può escludere le ditte?, anche se hanno dichiarato in fase di apertura (seduta pubblica) dell'offerta tecnica che l'offerta tempo è stata inserita nella busta con l'offerta economica? Può dare in punteggio zero?. Inoltre nell'offerta tecnica di un altro concorrente è stato inserita la quantizzazione economica della proposta migliorativa. La commissione ha fatto bene ad escluderla?
  • Contratto escluso - divieto subappalto
     
    In una gara a procedura aperta per l’accensione di un mutuo per finanziare l’acquisto di attrezzature varie (mutuo) il disciplinare di gara prevede che gli operatori economici possano partecipare in una delle forme previste dall’art. 45, D.Lgs. 50/2016 e vieta il ricorso al subappalto (trattandosi di appalto escluso ex lett. f), c. 1, art. 17, D.Lgs. 50/2016). Si chiede se sia o meno possibile che l’offerta sia essere presentata da un’unica banca finanziatrice e che poi il finanziamento, su richiesta della banca aggiudicataria della gara, possa essere concesso da un pool di banche facenti parte del gruppo bancario di riferimento dell’aggiudicatario, pur senza essere raggruppate in un’Associazione Temporanea d’Impresa, i cui rapporti saranno comunque disciplinati da apposito accordo intercreditorio.
  • Mancata allegazione PassOE ausiliaria - soccorso istruttorio
     
    Salve, in una procedura di gara la ditta aggiudicataria si è avvalsa dell'istituto dell'avvalimento per alcuni requisiti, ma in sede di gara ha presentato l'Avcpass solo per lei e non per la ditta che ha messo a disposizione i requisiti. Si deve provvedere all'esclusione della ditta?
Pagina: 1 di 1