headerphoto

Novità sugli appalti di giugno 2019

  • APPALTI PUBBLICI - DIFESA E SICUREZZA - MISURE A SOSTEGNO DELLA LIQUIDITA' DELLE IMPRESE (35.18 - 159.4BIS)
    NORMATIVA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Pubblicate le misure urgenti di crescita economica per la soluzione di specifiche situazioni di crisi, anche nei settori della difesa e sicurezza.
  • CLAUSOLE IMMEDIATAMENTE ESCLUDENTI – IMMEDIATA IMPUGNAZIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Se il bando di gara non contiene clausole immediatamente escludenti, esso non sfugge alla regola generale secondo cui la lex specialis è impugnabile unitamente all’atto applicativo conclusivo del procedimento concorsuale.
  • RICHIESTA DI CHIARIMENTO CHE MODIFICA OFFERTA TECNICA. ILLEGITTIMITÀ (83.9)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Va esclusa la ditta che a seguito di un chiarimento da parte della stazione appaltante sull’offerta tecnica in quanto difforme rispetto alle previsioni di capitolato, ne va modificare il contenuto.
  • COMUNICAZIONI AVVIO PROCEDIMENTO – NON OBBLIGATORIA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Non sussiste la necessità della comunicazione di avvio del procedimento anche per la revoca degli atti antecedenti all’aggiudicazione definitiva, ed addirittura la revoca di quella provvisoria.
  • NUOVA DISCIPLINA REGIONE VENETO - INCENTIVI FUNZIONI TECNICHE (113)
    PRASSI 
    PROGETTAZIONI
    Con il presente provvedimento si va ad approvare la nuova “disciplina per la corresponsione degli incentivi per le funzioni tecniche previsti dall’art. 113 del d.Lgs n. 50/2016” che sostituisce in toto quella dettata dal regolamento allegato alla dgr n. 333/2015.
  • COMMISSIONE GIUDICATRICE - DISCREZIONALITÀ TECNICA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La valutazione delle offerte e l’attribuzione dei punteggi rientra nella discrezionalità tecnica della stazione appaltante e pertanto sono inammissibili le censure sul merito di tale valutazione
  • CONTRATTI PUBBLICI - SERVIZI DI MEDIA AUDIOVISIVI - OSSERVANZA DELLE PROCEDURE DI EVIDENZA PUBBLICA (17.1)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Una gara pubblica avente ad oggetto il servizio di riprese elettroniche non rientra nelle ipotesi derogatorie previste dalla 17, comma 1, lett. B), del d.Lgs. N. 50/2016. E’ dunque soggetta all’applicazione del codice deli appalti.
  • OFFERTA TECNICA – DOCUMENTO TECNICO INADEGUATO - SOCCORSO ISTRUTTORIO INAMMISSIBILE (83.9)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La produzione di un documento tecnico inadeguato non può essere qualificata come carenza di un elemento formale dell’offerta e non può dunque essere sanato attraverso la procedura del c.D. Soccorso istruttorio.
  • ONERI PROBATORI NELL’AVVALIMENTO INFRAGRUPPO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Nel caso di avvalimento infragruppo l’onere probatorio e documentale risulta semplificato.
  • PRINCIPIO DI ROTAZIONE – INVITO GESTORE USCENTE (36.1)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Ove la stazione appaltante intenda procedere all’invito del gestore uscente dovrà puntualmente motivare tale decisione.
Pagina: 1 di 10

Quesiti di giugno 2019

  • affidamento diretto - richiesta garanzia
     
    Con riferimento alle modifiche dell'art. 36 comma 2 lett. b ai sensi legge di conversione n. 55 del 14.06.19, si richiede se per appalti fino ad euro 150.000 sia obbligatorio o meno richiedere la cauzione provvisoria, trattandosi di "affidamento diretto previa valutazione di tre preventivi".
  • procedura negoziata dopo la legge di conversione 55 2019
     
    La legge n. 55/2019 di conversione del D.L. n. 32 del 18.04.19 l’art. 36 comma 2 alle lett. c) e c-bis) prevede che le stazioni appalti procedano agli affidamenti tra 150.000 euro e 350.000 e tra 350.000 euro e 1.00.000 euro “mediante procedura negoziata di cui all’articolo 63”. Questo inciso significa semplicemente che, come indicato al comma 1 dell’art. 63 si deve procedere senza previa pubblicazione di un bando di gara oppure che devono essere presenti i restrittivi presupposti indicati nei successivi commi?
  • modalità funzionamento commissione
     
    Una Stazione appaltante, Ente Locale, può prevedere nel proprio "Regolamento sul Funzionamento e nomina delle commissioni giudicatrici di appalti pubblici", la fissazione di "termini" riguardanti la durata dei lavori delle commissioni stesse, graduandoli in funzione del numero degli offerenti e della complessità dei progetti tecnici presentati? Grazie. Rocco Piscinnè.
  • acquisti servizi informatici
     
    Con il comma 130 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145 (legge di Bilancio 2019) è stato modificato l’articolo 1, comma 450 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 innalzando la soglia per non incorrere nell’obbligo di ricorrere al MEPA, da 1.000 euro a 5.000 euro. Volevamo sapere se questa modalità può essere applicata anche ai servizi informatici per importi inferiori ad euro 5.000 per i quali sarebbe previsto l'obbligo di ricorso a Mepa/Consip o altre piattaforme telematiche.
  • Obbligo ricorso al Mepa nei servizi di progettazione
     
    Con il comma 130 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145 (legge di Bilancio 2019) è stato modificato l’articolo 1, comma 450 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 innalzando la soglia per non incorrere nell’obbligo di ricorrere al MEPA, da 1.000 euro a 5.000 euro. Poichè la norma parla di beni e servizi, volevamo sapere se quando si parla di servizi possono essere ricompresi, ai fini dell'applicabilità della norma suddetta, anche i servizi tecnici riferiti ad architettura ed ingegneria.
  • qualificazione manutenzione del verde
     
    Nel caso di appalto relativo a servizi di manutenzione del verde di importo pari ad euro 150.000, volevamo sapere se l'operatore economico può presentare ai fini del possesso dei requisiti economico finanziari e tecnico professionali richiesti dalla procedura di gara, l'attestazione SOA riferita alla categoria OS24.
  • rinnovo attestazione consorzio stabile
     
    Buongiorno. Se un consorzio stabile ha chiesto il rinnovo della scadenza intermedia qualche giorno prima della scadenza stessa, o addirittura il giorno stesso della scadenza, ma comunque prima del termine per la presentazione delle offerte per un appalto, va comunque ammesso? Grazie.
  • qualifica consorzio stabile nei lavori dopo lo sblocca cantieri
     
    Un consorzio stabile, partecipa a una gara in cui è richiesta una OG1 per classifica III. Dalla SOA del consorzio risulta che il soggetto è qualificato per una OG1 di pari classifica o addirittura per una classifica superiore. Nell'istanza viene indicata una ditta che non possiede la OG1, oppure la possiede ma per una classifica inferiore. Il consorzio va comunque ammesso, perchè con la sua SOA "copre" la mancanza della consorziata? Se ciò è possibile, va considerato come un avvalimento e pertanto deve essere prodotto un contratto di avvalimento, posto che nell'avvalimento infragruppo non è più sufficiente una semplice dichiarazione di appartenenza al consorzio? Grazie.
Pagina: 1 di 1