headerphoto

Novità sugli appalti di luglio 2020

  • ACCESSO AI DOCUMENTI INERENTE I PAGAMENTI DISPOSTI DALL'AMMINISTRAZIONE ALL'APPALTATORE PER LA PARTE DI LAVORI AFFIDATI DA QUEST'ULTIMO, CON CONTRATTO DI NOLO A CALDO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’esecutore dei lavori oggetto del contratto di nolo a caldo ha l’interesse ad avere copia dei documenti attinenti al rapporto tra amministrazione ed appaltatore quando sopravvenga controversia tra l’appaltatore e l’esecutore dei lavori, in merito al pagamento degli stessi.
  • MANCATA CONVENIENZA UNICA OFFERTA RIMASTA – MANCATA ASSEGNAZIONE PROCEDURA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La stazione appaltante, se non ritiene conveniente l'offerta dell'unica impresa rimasta in gara, può decidere di non assegnare la gara.
  • APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO DI ROTAZIONE – PROCEDURA APERTA – LIMITI (36)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L'applicazione generalizzata del principio di rotazione trova un limite nel caso di selezione mediante procedura aperta, che cioè non preveda una preventiva limitazione dei partecipanti attraverso inviti.
  • PROCESSO AMMINISTRATIVO – RITO APPALTI – AGGIUDICAZIONE - TERMINE PER L'IMPUGNAZIONE – DIES A QUO - INDIVIDUAZIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’adunanza plenaria del Consiglio di Stato si è pronunciata sul dies a quo del termine per impugnare l’aggiudicazione della gara pubblica e sulla proponibilità dei motivi aggiunti.
  • ACCESSO DIFENSIVO –SEGRETI TECNICI O COMMERCIALI - CONCRETA NECESSITÀ DI UTILIZZO (53.5.A)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Per esercitare il diritto di accesso riguardo a informazioni contenenti eventuali segreti tecnici o commerciali, è essenziale dimostrare non già un generico interesse alla tutela dei propri interessi giuridicamente rilevanti, ma la concreta necessità (stretta indispensabilità) di utilizzo della documentazione in uno specifico giudizio.
  • OFFERTA BENE PRODOTTO DA UN TERZO – LEGITTIMO – NO SUBAPPALTO (105)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    In assenza di una specifica clausola contenuta nel bando di gara, non può ritenersi illegittima l’ammissione alla gara di un concorrente non produttore di un bene oggetto della fornitura pubblica, né può ipotizzarsi la realizzazione di un sostanziale subappalto in favore del medesimo produttore.
Pagina: 1 di 1

Quesiti di luglio 2020

  • RECUPERO ANTICIPAZIONE
     
    Con riguardo all'anticipazione sul corrispettivo contrattuale di cui al c. 18, art. 35, D.Lgs. 50/2016 si chiede quali siano la corretta modalità e tempistica di recupero della stessa. Una volta erogata l’anticipazione, a fronte dell’emissione delle fatture da parte dell’appaltatore queste non vanno assolutamente liquidate o vanno liquidate solo in quota parte fino al recupero dell’intera anticipazione? Vi è un tempo massimo di legge entro cui l’anticipazione deve essere recuperata?
  • QUALIFICAZIONE IN MATERIA DI LAVORI
     
    Buongiorno avrei bisogno di un Vs. parere. Appalto di lavori con cat. prevalente OG1 – class. 3° bis e scorporabile sios sup. 10% OS21 – 2 class. Un concorrente si qualifica con OG1 – class. 3° bis e OS21 – class. 1°, dichiarando di subappaltare il 30% di OS21 coperti con la classifica della prevalente. Puo ritenersi qualificata? grazie
  • AFFIDAMENTO SERVIZIO IDRICO INTEGRATO - RICHIESTA CIG
     
    La scrivente Azienda società per azioni a capitale interamente pubblico, gestisce il ciclo integrato dell’acqua in n. 102 Comuni dell’ambito di propria competenza e fattura i consumi idrici sia ai privati che agli stessi Comuni e alle azienda pubbliche comprese le ASL che insistono sullo stesso territorio di competenza. L’Azienda Sanitaria Locale dichiara di essere obbligata a richiedere il CIG per il pagamento delle fatture relative ai consumi di acqua e di conseguenza richiede all’Azienda il PASSOE. L’Azienda opera solamente come stazione appaltante e così è registrata all’ANAC. Per fornire il PASSOE dovrebbe anche registrarsi come operatore economico. La domanda è che, trattandosi di servizio che non può essere messo in gara, sia obbligatoria la richiesta del CIG da parte dell’Azienda Sanitaria Locale e di conseguenza la nostra Azienda debba registrarsi come Operatore Economico.
  • PUBBLICAZIONE ELENCO OPERATORI ECONOMICI PER PROCEDURE NEGOZIATE
     
    Si chiede se è obbligatoria la pubblicazione dell'elenco formato dalla stzione appaltante degli operatori per servizi di architettura ed ingegneria ed altri servizi tecnici e se si, dove.
  • QUALIFICAZIONE IN MATERIA DI LAVORI
     
    Questa società ha indetto un appalto per un importo complessivo di € 389.500 con oggetto: conclusione di un accordo quadro per lavori di manutenzione immobili, impianti ed attrezzature, scrivendo nel disciplinare: l’operatore interessato dovrà possedere i requisiti di seguito indicati: Attestazione SOA comprovante il possesso delle categorie prevalenti OS14-CLASSIFICA I, OG11-CLASSIFICA I, OS3 CALSSIFICA I, le opere di categoria OG1 sono subappaltabili e scorporabili. Alla gara ha partecipato una RTI di tipo verticale costituita da due concorrenti in cui la mandante eseguirà il 69,31% del totale mentre la mandataria eseguirà il 30,69%, che dichiara: la mandante di possedere la OG1 III-BIS; OS7 II; OS14 I; OS24 I e di voler subappaltare la OS 3 -I la mandataria di possedere la OG1 V; OG3 III bis; OG9 III; OG 11 I; OS 21 IV e di voler subappaltare la OG11 nei limiti consentiti dalla legge La domanda è: avendo indicato nel disciplinare che l’unica scorporabile è la OG1 devono essere in possesso nel complesso delle altre ? possono subappaltare distintamente una la OS3 e l’altra la OG11 ?
Pagina: 1 di 1