headerphoto

Novità sugli appalti di settembre 2018

  • RICORSO CUMULATIVO – PRESUPPOSTI: PRESENTAZIONE DI OFFERTE PER PIÙ LOTTI; IDENTICI MOTIVI DI RICORSO; GARA IN LOTTI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Nel caso di specie, non si concretizza la fattispecie di gara unica suddivisa in più lotti da parte della stazione appaltante, tenuto conto che ogni procedura è identificata con un codice l’uno diverso dall’altro.
  • OMESSA INDICAZIONE COSTI MANODOPERA - EFFETTI - RIMESSIONE ALLA CGE (83.9 - 95.10)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Rimessa alla corte di giustizia europea la questione se l'omessa separata indicazione dei costi della manodopera nelle offerte economiche di una procedura di affidamento di servizi pubblici, comporti l'esclusione del concorrente o l'attivazione del soccorso istruttorio.
  • IMPUGNATIVA AMMISSIONI/ESCLUSIONI ENTRO 30 GIORNI DA PUBBLICAZIONE – NON CONCERNE AMMISSIONI/ESCLUSIONI PER NON RISPONDENZA A STANDARD TECNICI (29.1)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Le ammissioni/esclusioni collegate “all’esito della valutazione dei requisiti soggettivi, economico finanziaria tecnico professionali” e le ammissioni e le esclusioni derivanti dalla non rispondenza tecnica dei progetti o dei prodotti proposti dai partecipanti, attengono a due momenti procedimentalmente separati, successivi e differenti. Nella seconda casistica, la impugnativa delle ammissioni/esclusioni non può che essere effettuata, ai sensi dell’art.120, comma 2 bis c.P.A., con riguardo all’aggiudicazione definitiva.
  • VERSAMENTO TARDIVO CONTRIBUTO ANAC – NO SOCCORSO ISTRUTTORIO QUANDO ESPRESSAMENTE PREVISTA A PENA DI ESCLUSIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Il mancato pagamento del contributo anac non è sanabile ove espressamente prevista dal bando quale causa di esclusione. Una tale clausola non viola il principio di tassatività in quanto sanziona un obbligo di legge (art. 1, comma 67, legge 266/205) ed è comunque soggetta ad onere di tempestiva impugnazione.
  • CLAUSOLA DI ADESIONE - CONTRATTO STIPULATO DA AZIENDA SANITARIA CON FACOLTÀ DI ESTENSIONE AD ALTRI ENTI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Nel caso di contratto stipulato da azienda sanitaria con facoltà di estensione dello stesso in favore di altri enti del settore, è legittimo l’utilizzo della clausola di adesione da parte di altra azienda sanitaria anche nelle more di conclusione dell’iter di aggiudicazione di una propria procedura telematica aperta precedentemente indetta.
  • PUBBLICAZIONE TELEMATICA - DECORSO TERMINE DI IMPUGNAZIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Sulla condizione necessaria affinché la pubblicazione telematica di un atto sia idonea a far decorrere il termine decadenziale di impugnazione.
  • IMPUGNAZIONE – IMPROCEDIBILITA’ – LIMITI (29 - 204)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Il ricorso contro il provvedimento di esclusione dalla gara o contro quello di aggiudicazione provvisoria diviene improcedibile nel caso di omessa impugnazione dell'aggiudicazione definitiva successivamente intervenuta.
  • RESPONSABILITÀ DEL COMMITTENTE PER I DANNI ARRECATI A TERZI – RISARCIMENTO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’appalto di lavori aventi ad oggetto una cosa non fa di per sé venir meno a carico del committente l’obbligo di custodia sulla stessa e l’obbligo di esercitare il controllo su di essa, sia pure compatibilmente con l’esistenza del contratto di appalto, in modo da impedire che essa produca danni a terzi.
  • APPALTATORE E DOVERE DI DILIGENZA – GARANZIA OPERA SENZA DIFETTI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Laddove l’appaltatore svolga anche i compiti di ingegnere progettista e di direttore dei lavori, l’obbligo di diligenza è ancora più rigoroso, essendo egli tenuto, in presenza di situazioni rivelatrici di possibili fattori di rischio, ad eseguire gli opportuni interventi per accertarne la causa ed apprestare i necessari accorgimenti tecnici volti a garantire la realizzazione dell’opera senza difetti costruttivi.
  • "BLOCCO DELLA GRADUATORIA" - RATIO (95.15)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per l'individuazione della soglia di anomalia delle offerte, determinando di fatto un "blocco della graduatoria" e la cristallizzazione della soglia di anomalia.
Pagina: 1 di 11

Quesiti di settembre 2018

  • obbligo comunicazioni elettroniche dal 18 ottobre 2018
     
    Il 18 ottobre 2018 scatta l’obbligo di abbandono della modalità di comunicazione cartacea tra stazioni appaltanti e imprese in tutta la fase di gara e l'utilizzo della piattaforma telematica. Poiché si è in procinto di indire gara d'appalto lavori con procedura aperta e con scadenza ricezione offerte successiva al 18/10, e l'ente non possiede ancora una piattaforma telematica, si chiede se un bando pubblicato su G.U. prima del 18/10 consenta ancora la gestione della gara con il cartaceo, o invece la ricezione offerte dovrà essere gestita col nuovo sistema telematico. La normativa non è chiara.
  • Qualificazione lavori di importo inferiore 150.000 - attrezzature tecniche
     
    Buongiorno, si chiede un Vs. parere in merito alla qualificazione dei concorrenti in un appalto inferiore a 150.000 euro, in lavori analoghi in OS32. La disponibilità di un "adeguato stabilimento industriale specificatamente adibito alla produzione dei beni oggetto della relativa categoria", ai sensi dall'art. 3, comma 1, lett. b) del DM. 248/2016, è richiesta solo per acquisire il possesso del relativo certificato SOA oppure, anche per comprovare i requisiti mediante l'art. 90 de DPR 207/2010 smi ? Grazie per l'attenzione
  • Project financing - comma 15 art. 183 - ricorso all'avvalimento
     
    in una procedura di project financing ex c. 15, art. 183, D.Lgs. 50/2016 l'operatore economico che intende presentare ad una amministrazione aggiudicatrice una proposta per la realizzazione e gestione in concessione di un'opera deve possedere in proprio i requisiti speciali oppure, se carente, già in questa fase può ricorrere all'istituto dell'avvalimento ex art. 89, D.Lgs. 50/2016? In caso di risposta affermativa quali atti devono essere presentati in questa fase pre-gara per dimostare l'avvalimento?
  • Termini programmazione - documento unico programmazione
     
    Buongiorno con la pubblicazione del Decreto Ministeriale 14/2018 si ritiene cessata la vigenza della fase transitoria che consentiva di applicare, sintetizzando, il DPR 207/2010 e nello specifico l'art. 13 che indicava scadenze specifiche per la redazione ed adozione degli atti di programmazione. All'interno del vigente Codice dei contratti non risultano esservi pari indicazioni Si chiede cortesemente di evidenziare eventuali nuove tempistiche e/o da dovere desumere la conferma delle precedenti anticipatamente grazie
  • verifiche di vulnerabilità sismica - subappalto indagini geologiche
     
    Si pone quesito: nel caso di un servizio di verifiche di vulnerabilità sismica, comprensivo anche di eventuali saggi e indagini di laboratorio non espletate direttamente dal professionista incaricato, si chiede se il servizio relativo a dette indagini debba essere ricompreso nello stesso affidamento al tecnico incaricato o presuppone un affidamento autonomo e separato, ovvero un sub-appalto.
  • Istanza di accesso agli atti - inerzia stazione appaltante - conseguenze
     
    Buongiorno, nel caso in cui la SA riceva una richiesta di accesso agli atti che non viene evasa nel termine di 30 giorni e non viene data al richiedente alcuna motivazione del ritardo, cosa può essere imputato al funzionario che doveva evadere la richiesta? Inoltre è ammesso il silenzio /accettazione? Grazie
  • Servizio di tesoreria - garanzie e cauzioni - rapporto con art. 211 D.Lgs 267/2000
     
    Gent.le redazione vorremmo cortesemente un vostro parere relativamente alle casistiche sotto riportate. In un disciplinare per l'affidamento di un servizio di tesoreria è possibile non richiedere la cauzione definitiva di cui all'art. 103 del codice appalti richiamando quanto previsto dall'art. 211, comma 1, del D.Lgs. 267/2000, ai sensi del quale " il tesoriere risponde con tutte le proprie attività e con il proprio patrimonio, di ogni somma e valore dallo stesso trattenuti in deposito ed in consegna per conto dell'Ente, nonchè per tutte le operazioni comunque attinenti al servizio di tesoreria e di eventuali danni causati all'ente". Se invece si richiede anche la cauzione definitiva, è da ritenersi aggiuntiva rispetto a quella contemplata dall'art. 211? E' infine possibile richiedere la cauzione definitiva prevedendo già nel disciplinare la facoltà di esonerare l'aggiudicatario per comprovata esperienze e solidità e subordinando tale possibilità ad un miglioramento del prezzo di aggiudicazione? In caso di esonero è preferibile non richiedere l'impegno del fideiussore di cui all'art. 93, comma 8 del codice appalti? Vi ringraziamo per la cortese attenzione e salutiamo cordialmente.
Pagina: 1 di 1