headerphoto

Novità sugli appalti di settembre 2020

  • RIFIUTO FORNIRE PEF IN EXCEL – REVOCA DICHIARAZIONE DI PUBBLICO INTERESSE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Il rifiuto di fornire il pef in formato excel legittima la revoca della dichiarazione di pubblico interesse
  • VERBALIZZAZIONE DA CONTESTARE - LIMITI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Il verbale di una procedura amministrativa per essere contestato nella sua legittimità deve essere contestato e devono essere provate le irregolarità che ne hanno determinato il pregiudizio.
  • CONTRATTI DI COOPERAZIONE CONTINUATIVA – NON SERVE DICHIARARLI IN SEDE DI OFFERTA (105.3.C-BIS)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    I contratti di cooperazione non sono riconducibili alla fattispecie del subappalto e, quindi, non è necessario dichiarare nella propria offerta l’intenzione di avvalersi del subappalto.
  • OFFERTE TECNICHE – VALUTAZIONE DELLA COMMISSIONE (95.8 – 95.9)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L'identità delle valutazioni non può ritenersi, di per sé, e in difetto di altri concordanti indizi, un indice univocamente significativo del carattere collegiale dello scrutinio della qualità dell'offerta tecnica.
  • REQUISITI GENERALI - PREGRESSE CONDANNE – VALUTAZIONE DISCREZIONALE PA(80.5.C)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Le pregresse condanne perdono rilevanza escludente trascorso un certo lesso di tempo e possono essere prese in considerazione dalla stazione appaltante una volta che questa è chiamata ad operare la valutazione discrezionale sull’integrità e sull’affidabilità del concorrente perché è pendente un processo penale per condotte afferenti alla moralità professionale.
  • COMMISSIONE DI GARA – MANCANZA DI CRITERI PREVIAMENTE STABILITI – NON È ILLEGITTIMO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Nella commissione di gara la mancanza di criteri previamente stabiliti non determina mai l’illegittimità della nomina della commissione perché occorre dimostrare in concreto che siano totalmente mancate le condizioni di trasparenza e competenza
  • ACCESSO DIFENSIVO AI DOCUMENTI – LIMITI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’accesso documentale difensivo può essere esercitato indipendentemente dalla previsione e dall’esercizio dei poteri processuali di esibizione istruttoria di documenti amministrativi e di richiesta di informazioni alla pubblica amministrazione nel processo civile.
  • ACCESSO DIFENSIVO AI DOCUMENTI – LIMITI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’accesso documentale difensivo può essere esercitato indipendentemente dalla previsione e dall’esercizio dei poteri processuali di esibizione istruttoria di documenti amministrativi e di richiesta di informazioni alla pubblica amministrazione nel processo civile.
  • ACCESSO DIFENSIVO AI DOCUMENTI – LIMITI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’accesso documentale difensivo può essere esercitato indipendentemente dalla previsione e dall’esercizio dei poteri processuali di esibizione istruttoria di documenti amministrativi e di richiesta di informazioni alla pubblica amministrazione nel processo civile.
  • REQUISITI GENERALI - VERBALI DI CONTESTAZIONI DELLE INFRAZIONI ALLE NORME IN MATERIA DI LAVORO - VIOLAZIONI “DEBITAMENTE ACCERTATE”, EX ART. 80, COMMA 5, LETT. A) D.LGS N. 50/2016 (80.5.A)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    I verbali di contestazioni delle infrazioni alle norme in materia di lavoro sono suscettibili di integrare la fattispecie delle violazioni “debitamente accertate”, ex art. 80, comma 5, lett. A) d.Lvo n. 50/2016.
Pagina: 1 di 5

Quesiti di settembre 2020

  • APPALTI A CORPO - A MISURA
     
    In presenza di un contratto da stipulare in parte a corpo e in parte a misura, è ancora legittimo richiedere un'offerta a prezzi unitari con lista delle categorie, in assenza di quanto previsto dagli articoli 82 del D.LGS. 163/2006 e 119 del D.P.R. 207/2010, entrambi abrogati e non riproposti nel D.LGS. 50/2016, che pur contiene all'art. 59, comma 5-bis, il riferimento alla possibilità di stipulare contratti per l'esecuzione dei lavori pubblici a corpo o a misura, o in parte a corpo e in parte a misura?
  • REQUISITI PROGETTISTI - MEDESIMA CATEGORIA TABELLA Z-1
     
    Spett.le servizio avrei bisogno di un Vs. parere, relativamente al requisito di qualificazione nei due servizi di punta per appalti di servizi attinenti all'Architettura ed Ingegneria. Stante la diversità letterale con quanto richiesto per l’elenco di servizi senza limite di numero, cosa concretamente si intende per " il concorrente deve aver eseguito, per ciascuna delle categorie e ID della successiva tabella, due servizi per lavori analoghi, per dimensione e caratteristiche tecniche, a quelli oggetto dell’affidamento" ? Assodato che non devono intendersi lavori identici ma similari, su cosa concretamente deve essere focalizzato questo giudizio di similarità rispetto ai lavori oggetto di affidamento? Posso dire che per la categorie e ID IA.02 un servizio inerente lavori ferroviari possa soddisfare il requisito di punta anche quando i servizi da appaltare riguardano la costruzione di una piscina o di una scuola? Mentre ovviamente no per la categorie e ID E.20? grazie
  • ANTICIPAZIONE - TERMINE CORRESPONSIONE
     
    Spett.le servizio avrei bisogno di un Vs. parere relativamente al seguente caso: Appalto appena aggiudicato, questa stazione appaltante intende stipulare ora il contratto ma deve posticipare l’avvio dei lavori in primavera per esigenze legate alla ripresa delle lezioni scolastiche e del permanere dell’emergenza sanitaria COVID-19. L’aggiudicatario capisce le esigenze ma ci chiede di erogare già con la stipula del contratto l’anticipazione del prezzo. Questo ufficio ritiene di non poter accogliere tale istanza dell’appaltatore stante la ratio dell’istituto dell’anticipazione, anche con le aperture normative fatte dai decreti in fase di emergenza . Mi confermate tale impostazione? Inoltre in generale posso erogare l’anticipazione già con la consegna dei lavori oppure solo con l’avvio? Vi ringrazio per la vs. cortese attenzione.
  • ANTICIPAZIONE DEL PREZZO POST DECRETO RILANCIO
     
    Spett.le Servizio, chiedo un Vs. parere in merito all’istituto dell’anticipazione del prezzo. L’art. 207 del DL. 34 del 20 maggio 2020 prevede che “l'importo dell'anticipazione prevista dall'articolo 35, comma 18, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, può essere incrementato fino al 30 per cento, dell’importo di contratto. Si chiede un parere su come si debba inteso questo incremento, attesa la ratio della norma: 1) per un importo complessivo massimo del 30% di anticipazione da erogare; 2) oppure che dal valore del 20% previsto dall'articolo 35, del d.lgs. n. 50/2016 l’amministrazione può decidere di aumentare fino ad un ulteriore 30%, potendo anche arrivare ad un 50% ( caso che rimarrà di rara applicazione credo) di anticipazione?. Sperando di essere riuscito ad esporre con chiarezza porgo distinti saluti.
  • ACQUISIZIONE SMART CIG
     
    Gentile Esperto, alla luce delle novità introdotte dal DL 76/2020, che ha modificato le soglie per gli affidamenti diretti da 40.000 a 150.000 euro, si può ritenere, nel silenzio del Legislatore e dell'ANAC, che lo SMART CIG vada richiesto per le procedure di affidamento fino a 150.000 euro, mentre il CIG in modalità SIMOG per importi pari o superiori a 150.000 euro? Grazie
Pagina: 1 di 1