headerphoto

Novità sugli appalti di novembre 2016

  • ATTRIBUZIONE PUNTEGGI OFFERTA TECNICA - POTERI DELLA COMMISSIONE DI GARA (95)
    PRASSI 
    LAVORI
    E’ illegittima l’attribuzione del punteggio dell’offerta tecnica da parte della commissione di gara laddove i concorrenti non siano posti in condizione di sapere che una parte del punteggio era riservata ad eventuali migliorie proposte.
  • RETTIFICA - LINEA GUIDA N 4/2016 PROCEDURE AFFIDAMENTO SOTTOSOGLIA (36)
    PRASSI 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Rettifica delle Linee guida n. 4/2016 relative alle procedure per l'affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici.
  • SUPERAMENTO LIMITI LUNGHEZZA OFFERTA - ILLEGITTIMA L'ESCLUSIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    In difetto di diversa previsione della legge di gara, il superamento dei limiti fisici di un'offerta, cartacei o digitali, non può costituire di per sé motivo di esclusione di un operatore partecipante alla gara.
  • APPALTO SOTTO SOGLIA – SERVIZI DI NATURA INTELLETTUALE – CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE –ART. 95, D.LGS. N. 50 DEL 2016 (95.3-95.4)
    GIURISPRUDENZA 
    SERVIZI
    Ai sensi dell’art. 95, commi 3 e 4, d.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, è illegittima la scelta dell’amministrazione di aggiudicare con il sistema del minor prezzo, anziché con quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, una procedura aperta ex art. 60 dello stesso d.Lgs. N. 50, sotto soglia di rilevanza comunitaria, per l’appalto del servizio di sorveglianza sanitaria, avente natura intellettuale.
  • SOGLIA DI SBARRAMENTO – DISCREZIONALITA’ AMMINISTRAZIONE – RATIO: ELEVATO LIVELLO QUALITATIVO OFFERTE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Il legislatore rimette alla stazione appaltante la facoltà di determinare una soglia di sbarramento, precisando che quest’ultima va prefissata nella lex specialis al fine di consentire a tutti i partecipanti alla procedura di avere, sin dall’inizio, piena contezza degli elementi che incidono sulla aggiudicazione. La ratio è quella di addivenire ad un elevato livello qualitativo delle offerte.
  • REVOCA AGGIUDICAZIONE - AMMESSA - PRIMA DELLA STIPULA DEL CONTRATTO
    GIURISPRUDENZA 
    FORNITURE
    Nelle procedure di aggiudicazione di appalti pubblici, mentre la revoca resta impraticabile dopo la stipula del contratto d’appalto, dovendo utilizzarsi, in quella fase, il diverso strumento del recesso, prima del perfezionamento del documento contrattuale, al contrario, l’aggiudicazione è pacificamente revocabile.
  • COLLEGAMENTO SOSTANZIALE – UNICO CENTRO DECISIONALE - ESCLUSIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    L’accertamento della sussistenza di un unico centro decisionale costituisce motivo in sé sufficiente a giustificare l’esclusione delle imprese dalla procedura selettiva, non essendo necessario verificare che la comunanza a livello strutturale delle imprese partecipanti alla gara abbia concretamente influito sul rispettivo comportamento nell’ambito della gara.
  • D.LGS. 163/06 - MANCATA INDICAZIONE ONERI DI SICUREZZA – NESSUNA SPECIFICAZIONE LEX SPECIALIS - OBBLIGO DI SOCCORSO ISTRUTTORIO
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    La sentenza 19/2016 dell’Adunanza Plenaria del CdS ha affermato che per le gare bandite anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs 50/2016, nelle ipotesi in cui l’obbligo di indicazione separata dei costi di sicurezza aziendale non sia stato specificato dalla legge di gara, e non sia in contestazione che l’offerta rispetti i costi minimi di sicurezza aziendale, l’esclusione del concorrente non può essere disposta se non dopo che lo stesso sia stato invitato a regolarizzare l’offerta mediante l’attivazione del soccorso istruttorio.
  • RITO SUPERSPECIALE - TERMINE PROPOSIZIONE APPELLO – 30 GG (204)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Il termine di trenta giorni per la proposizione dell’appello introdotto dall’art. 204 del d.lgs. n. 50 del 2016 si riferisce alle sole impugnazioni delle decisioni pronunciate nell’ambito del rito “superspeciale” introdotto dalla medesima disposizione.
  • ENTRATA IN VIGORE DELLE NUOVE REGOLE PROCESSUALI
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Le nuove regole processuali, introdotte dall’art. 204, d.lgs. n. 50 del 2016, che ha novellato l’art. 120 c.p.a., si applicano solo alle procedure bandite dopo la data dell’entrata in vigore del nuovo Codice .
Pagina: 1 di 9

Quesiti di novembre 2016

  • ACCESSO INFORMALE NEL NUOVO CODICE
     
    Il nuovo codice degli appalti in materia di accesso agli atti delle procedure di gara rinvia a quanto disposto dalla legge 241/1990 E' pertanto scomparso dal nostro ordinamento il c.d. accesso immediato, esercitabile entro 10 giorni dalla comunicazione dell'aggiudicazione??? Se i termini temporali sono quelli della legge 241, ( art. 24 comma 4 legge 241), avendo le ditte un lasso temporale ridotto per proporre ricorso si creano le condizioni per rendere a dir poco impossibile la difesa delle stesse in sede giurisdizionale.
  • COINCIDENZA RUP PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE
     
    Con riferimento alle linee guida nr. 3 dell'ANAC si chiede se per gli appalti sotto la soglia comunitaria si possa in via generale far ricoprire il ruolo di Presidente di Commissione al Responsabile unico del Procedimento - come peraltro previsto dalla previgente normativa - o se, al contrario, sia sempre da evitare residuando tale regola ai soli casi in cui sussistano coincidenti pronunce giurisprudenziali. Al riguardo, considerato che la precedente norma ora abrogata, prevedeva espressamente che le due funzioni fossero cumulabili, non apparirebbe, infatti, difficoltoso il reperimento di giurisprudenza atta a sostenere la coincidenza delle due figure. Se ne potrebbe dedurre, quindi, che le due funzioni possono essere sempre ricondotte ad un unico soggetto. Diversamente, quale interpretazione andrebbe data alla previsione dell'ANAC laddove specifica "ferme restando le acquisizioni giurisprudenziali in materia di possibile coincidenza"? Grazie per l'attenzione
  • VERIFICA REQUISITI EX ART. 38 NEI CONFRONTI DELLE ASSOCIAZIONI PRIVATE SENZA SCOPO DI LUCRO
     
    Per le procedure Mepa ( interamente gestite in modo telematico) il controllo dei requisiti degli operatori economici è possibile imporre la verifica tramite avcpass??? Il comunicato del presidente dell’Anac del 10.12.2015 specifica che le stazioni appaltanti per suddette procedure possono avvalersi del sistema avcpass La deliberazione ANAC n° 157 del 17.02.2016 sibillinamente stabilisce che “Per gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000,00 svolti attraverso procedure interamente gestite con sistemi telematici, sistemi dinamici di acquisizione mercato elettronico, nonché per i settori speciali, il ricorso al sistema AVCPASS per la verifica dei requisiti sarà regolamentato attraverso una successiva deliberazione dell’Autorità.” La deliberazione non ribadisce suddetta facoltà delle stazioni appaltanti. Questa stazione appaltante per una RDO sul Mepa ha proceduto a richiedere ai partecipanti la produzione del PASS-OE per effettuare i successivi controlli circa il possesso dei requisiti di partecipazione. Molti partecipanti non hanno prodotto il passoe e neppure si sono registrati sul sistema avcpass. Noi intenderemmo attivare il soccorso istruttorio ed escludere la ditta qualora oltre il termine indicato non abbia adempiuto alle prescrizioni del nostro disciplinare La soluzione proposta trova fondamento nel quadro normativo sopra delineato??
  • OBBLIGO RICHIESTA CUP
     
    Gentile Esperto Chiediamo il Suo parere in ordine alla obbligatorietà o meno, per un Ente Locale, dopo l'entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti D.Lgs.n.50/2016, di ricorrere al Mepa per l'acquisto di beni e servizi sotto soglia. Nel caso di risposta affermativa, chiediamo inoltre se, qualora il RUP dovesse per qualunque motivo ricorrere al mercato libero,(ad esempio: perché lo stesso bene - per tipologia e qualità - viene trovato a prezzo inferiore rispetto a quello offerto in MePA; perché il bene o servizio non è contemplato dai bandi presenti in MePA; perché l'operatore economico che offre il bene a condizioni migliori non fa in tempo ad iscriversi tra gli operatori abilitati al Mercato elettronico, etc), sia tenuto a fare un'autodichiarazione di giustificazione, da allegare al relativo contratto, come per i casi in cui non aderisca ad una convenzione Consip.
  • DGUE - SOGGETTI COMMA TERZO ART. 80
     
    Dalla lettura del Comunicato del presidente dell'Anac 26/10/16 si evince che l'indicazione del nominativo dei soggetti di cui ai commi 2 e 3 dell'art. 80 deve essere richiesta alle imprese concorrenti solo al momento della verifica delle dichiarazioni rese. Per quanto sopra, la dichiarazione "autonoma" del Direttore tecnico, a Vs. giudizio deve comunque essere richiesta o potrebbe essere evitata. GRAZIE
  • MANCATO UTILIZZO MODULO - MANCATA INDICAZIONE PERCENTUALE RIBASSO
     
    Indagine di mercato pubblicata nei modi e nei tempi previsti da ANAC per l' affidamento di una concessione di servizi tramite procedura negoziata ex art. 36, co. 2, lett. B). Manifesta interesse un solo operatore economico. Puo' essere corretto invitare alla procedura solo l impresa interessata a gestire in concessione il servizio che ha risposto alla manifestazione di interesse?
  • RAPPORTO ART. 37 COMMA NONO E 116 CESSIONE RAMO D'AZIENDA
     
    L'art. 95, comma 3, del nuovo Codice prevede che i servizi ad alta intensità di manodopera siano affidati esclusivamente sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo. Si chiede se nel caso di servizi di manutenzione (impianti elevatori, impianti elettrici, impianti di climatizzazione)presenti sul MEPA si possa invece rientrare nell'ipotesi di cui al comma 4, lettera b) dello stesso articolo, trattandosi di servizi con caratteristiche standardizzate (quelle indicate nel capitolato tecnico MEPA) e quindi affidare il servizio con il criterio del prezzo più basso.
  • ISCRIZIONE ALBO NAZIONALE DEL GESTORI AMBIENTALI - NATURA DEL REQUISITO - AVVALLIMENTO
     
    Volevamo sapere se è necessario essere iscritti all'Albo professionale per redigere, quale dipendente, progetti ai sensi art.lo 24 comma 3 del D.lg 50/2016 e Coordinamento Sicurezza ai sensi d.lgs 81/2008 oppure è sufficiente l'abilitazione.
  • ABBONAMENTO NEWSLETTERS ON LINE - NATURA
     
    Vorremmo sapere se un abbonamento ad una newsletter online su informazioni relative a finanziamenti pubblici, possa essere considerato al pari di un abbonamento ad una rivista/quotidiano oppure debba essere considerato un servizio vero e proprio e nel caso trattato ai sensi del d.lgs. 50/2016 con eventuale confronto concorrenziale (se esistente altro sul mercato) e con applicazione degli altri principi indicati nell'art. 36 c. 2 lett. a) e all'art. 30.
  • Art. 199 bis nel nuovo codice
     
    Ai sensi dell'art. 199 bis del D. Lgs. 163/2006 (introdotto dall'art. 20 c.1 lett. H della Legge 35/2012) dal triennio 2013/2015 al programma triennale andava allegato l”Elenco degli interventi relativi ai beni culturali per il cui finanziamento e realizzazione si intendono ricercare sponsor”, volevamo sapere se questa norma, con il nuovo codice è stata integrata in altro articolo.
Pagina: 1 di 2