headerphoto

Novità sugli appalti ULTIMI 30 GIORNI

  • NOZIONE GENERALE DI PUBBLICAZIONE DI CUI ALL'ART. 216 DEL D.LGS. 50/2016
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Sia il profilo committente, sia il sito informatico dell'osservatorio regionale sui contratti pubblici che l'albo pretorio della città metropolitana rappresentano strumenti appositamente volti a diffondere, mediante l'impiego delle tecnologie digitali, presso una platea vasta e indeterminata di soggetti le informazioni afferenti le procedure ad evidenza pubblica adottate dall'amministrazione. Ne consegue la loro riconducibilità alla nozione generale di pubblicazione di cui all'art. 216 del d.Lgs. 50/2016.
  • RESPONSABILITA' PRECONTRATTUALE - RISARCIMENTO DANNO - PRIMA DELL'AGGIUDICAZIONE.
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L'adunanza plenaria del consiglio di stato riconosce la responsabilità pre-contrattuale della stazione appaltante anche prima dell'assegnazione dell'appalto.
  • PREVISIONE SUBCRITERI- RIENTRA NELLA DISCREZIONALITÀ DELL’AMMINISTRAZIONE
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    I criteri di valutazione dell’offerta, così come la previsione di sub-pesi e sub-punteggi sono espressione di valutazioni discrezionali dell’amministrazione,
  • GIUDIZIO ANOMALIA OFFERTA - CONTRADDITTORIO CON OPERATORE ECONOMICO (97)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Il giudizio di verifica dell’offerta anomala deve essere effettuato garantendo un contraddittorio pieno con l’offerente.
  • GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI - ELENCAZIONE TASSATIVA (80.5.C)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    La causa di esclusione da una gara per gravi illeciti professionali ai sensi dell’art. 80, comma 5, lett. C), non può essere oggetto di interpretazioni estensive, dovendo ritenersi che l’elencazione ivi contenuta sia tassativa e non integrabile al di fuori delle fattispecie in essa elencate come sviluppate dalle linee guida dell’anac.
  • OBBLIGHI FATTURAZIONE ELETTRONICA TRA PRIVATI
    PRASSI 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI PROGETTAZIONI
    Pubblicate le regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche tra privati.
  • SOCIETÀ IN HOUSE PLURIPARTECIPATA – REQUISITO DEL CONTROLLO ANALOGO CONGIUNTO (5.5)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Affinché il requisito del controllo analogo in caso di società in house pluripartecipata sia soddisfatto, occorre che le amministrazioni pubbliche in possesso di partecipazioni di minoranza possano comunque esercitare il controllo analogo in modo congiunto.
  • IMMEDIATA IMPUGNAZIONE AMMISSIONE O ESCLUSIONE - ANCHE NELL’IPOTESI IN CUI PERSEGUA L’INTERESSE DI POTER INCIDERE SUL CALCOLO DELLE MEDIE (95.15)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L'immodificabilità della graduatoria di cui all'articolo 95, comma 15, del codice, opera solo quando la graduatoria sia consolidata e non nelle fasi endoprocedimentali quando le esclusioni e le ammissioni sono state impugnate nei termini e nei modi previsti dall'art. 29, comma 1, del codice o sia pendente il sub-procedimento di verifica dell'offerta anomala.
  • IRREGOLARITA' CONTRIBUTIVA AUSILIARIA - SOSTITUZIONE - NO REGOLARIZZAZIONE (89.3)
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    L’obbligo di immediata esclusione vale nel caso di irregolarità contributiva della impresa concorrente, non potendo operare nel caso di irregolarità di impresa ausiliaria della quale la concorrente intende avvalersi. In tal caso si procederà alla sostituzione della impresa ausiliaria.
  • CRITERI DI AGGIUDICAZIONE - IMPUGNAZIONE - NON CLAUSOLA IMMEDIATAMENTE LESIVA
    GIURISPRUDENZA 
    LAVORI FORNITURE SERVIZI
    Le clausole del bando di gara che non rivestano portata escludente (come i criteri di aggiudicazione) devono essere impugnate unitamente al provvedimento lesivo e possono essere impugnate unicamente dall'operatore economico che abbia partecipato alla gara o manifestato formalmente il proprio interesse alla procedura.
Pagina: 1 di 2

Quesiti ULTIMI 30 GIORNI

  • Contratto a titolo gratuito - contratti attivi
     
    Si chiede se l'affidamento di un lavoro a titolo gratuito per l'amministrazione comunale con il solo riconoscimento per l'affidatario del legname derivante dal taglio di alberi, debba essere considerato un affidamento a tutti gli effetti ai sensi del d. lgs. 50/2016 e quindi debbano essere seguite le procedure di affidamento considerando il solo valore presunto dell'appalto, anche se non si prevede alcuna erogazione in denaro.
  • Dichiarazione art. 80 - ambito di applicazione soggettivo
     
    Le Società composte da più di 4 Soci (persone fisiche e persone giurdiche), non potendo rendere le dichiarazioni di cui all'art. 80 del dlgs 50/2016 esclusivamente per il socio di maggioranza devono rendere le predette dichiarazioni per tutti i soci, siano essi persone fisiche e/o giuridiche ?
  • Inadempimento contrattuale - escussione garanzia
     
    Abbiamo risolto il contratto di appalto di una fornitura per grave inadempimento dell'Appaltatore ai sensi del comma 3 dell'art.108 del D.Lgs. 50/2016. Tenuto conto che la fornitura non è stata eseguita e che non è stata ancora riappaltata quindi non possiamo ancora quantificare in via definitiva il danno per l'Amministrazione, possiamo comunque escutere sin d'ora interamente la garanzia definitiva?
  • albo gestori ambientali - sottocategorie
     
    SALVE, IN UNA PROCEDURA DI GARA APERTA, RIFERITA AL SERVIZIO DI IGIENE URBANA, NEL BANDO DI GARA E' RICHIESTA LA SOLA CATEGORIA 1, CLASSE F, DI ISCRIZIONE ALL'ALBO NAZIONALE DEI GESTORI DEI RIFIUTI.L'ALBO HA INTRODOTTO ANCHE DELLE SOTTOCATEGORIE, DEVONO ESSERE POSSEDUTE ANCHE LE SOTTOCATEGORIE O BASTA LA CATEGORIA 1? SE C'E' LA GESTIONE DELL'ECOCENTRO E LO SPAZZAMENTO NELL'APPALTO SONO NECESSARIE LE SOTTOCATEGORIE "SPAZZAMENTO" E "D5" DA PARTE DEI PARTECIPANTI?
  • Affidamento contratti attivi
     
    Buonasera, la ns. Società deve emettere un bando per la vendita del multimateriale leggero riveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti. L'aggiudicatario quindi pagherebbe un prezzo a tonnellata determinato mediante offerta in rialzo rispetto ad un prezzo base fissato dalla Stazione appaltante. Non ci sono quindi costi per la stazione appaltante ma introiti. Da quanto sopra si chiede: - si configura un contratto di appalto e conseguentemente l'applicazione del codice dei contratti pubblici? - dobbiamo procedere a richiedere il CIG?; - l'importo che l'aggiudicatario dovrebbe versare alla stazione appaltante è pari a circa 400.000,00 euro annui (prezzo base moltiplicato per le tonnellate presunte). Importo che dovrebbe anche essere superiore visto che i partecipanti dovranno esprimere un prezzo in rialzo; - Se va richiesto il CIG va indicato un importo presunto? Se si, quale? Va versato il contributo in favore dell'ANAC? Va richiesto il PassOE e quindi di conseguenza andranno effettuate le verifiche sulla piattaforma AVCPass? Si confida in una celere risposta e si porgono cordiali saluti.
  • Illecito professionale - comunicazione al casellario
     
    Abbiamo risolto il contratto di appalto di una fornitura per grave inadempimento dell'Appaltatore ai sensi del comma 3 dell'art.108 del D.Lgs. 50/2016. La risoluzione è stata impugnata innanzi al giudice ordinario. Siamo tenuti a comunicare subito ad Anac il fatto oppure dobbiamo attendere l'esito del giudizio?
Pagina: 1 di 1